Cerca i funghi porcini con BoletusGame!

BoletusGame è il gioco interattivo per chi ama cercare i funghi porcini: scoprili con il mouse nascosti in fotografie dal bosco
Inizia la ricerca adesso su www.boletusgame.com



We belong to Nature

About
 Articoli
 Senso_del_sito

Arte & Natura
 Funghi Porcini
 Immagini_Natura
 Panorami

Dentro il bosco


Nella natura

Oceano California
Autore: Jon



Che senso ha questo sito?

Sebbene questo sito sia online dal 2002, questa domanda me la pongo solo dal 2005... e mi ci sono voluti circa 9 anni per capire come questo sito potesse essere utile alla società, cosa che spiego in queste righe.
Nel corso degli anni, ho sempre tentato di mostrare come l'arte si manifesti nella natura e mi sono concentrato sulle montagne, boschi e in particolare sui funghi porcini. Queste sono cose che si possono trovare già in rete in una miriade di blog, siti, etc. Visto che non sono un professionista della fotografia, da un certo punto in poi ho incominciato a chiedermi dove era il valore aggiunto del mio operato.
Dopo anni di riflessioni, arriviamo finalmente al 2014, anno in cui ricevetti un segnale divino su cosa poteva essere il vero senso di jon303: il Test del porcino. Si tratta di una serie di fotografie scattate nel bosco dove dei funghi porcini si nascondono/mimetizzano e lo scopo è appunto quello di trovarli, nelle foto intendo! Forse non tutti sanno che i porcini hanno un grande potere mimetico e non tutti sono in grado di trovarli, almeno quelli nascosti.
Quindi, qer fare le cose fatte bene, il 9 giugno 2014 è nato boletusgame.com, un gioco interattivo dove un qualsiasi fungaiolo può testare il proprio colpo d'occhio nel trovare funghi porcini ben nascosti in fotografie dal sottobosco. Beh, alla gente sembra piacere!

Una foto di me sul Crocilia (Pc) nei bei tempi, 8/2005.

Evoluzione del sito e cosa centra Matrix

Il testo che segue probabilmente non interessa a nessuno. È un mio diario, riguardante come questo sito è evoluto negli anni.
Quando decisi di fare un sito internet (novembre 2001), che fu originariamente sullo spazio web di wind, era solamente per provare una cosa nuova e imparare un po' di HTML, questo linguaggio ipertestuale che era la novità del momento e che stava entrando nelle case di tutti, fu soltanto per questo. Beh, essendo ai tempi studente di ingegneria informatica mi sembrava il minimo fare un po' di pratica -- l'HTML era un tema fuori corso.
Decisi di dedicare il sito a Matrix, visto che in quel periodo ero ancora esaltato da questo mitico film, la storia di un hacker diciamo. Era un sito scarno, che conoscevamo al massimo in tre persone. Poco dopo aggiunsi alcuni miei disegni che avevo conservato dalle scuole superiori (fatti rigorosamente nelle ore che per me erano più noiose in assoluto, ciò latino e italiano, in cui non seguivo mai e ne vado orgoglioso), i test, i giochi, le foto di esperienze con amici. Il cerchio dei visitatori quindi si allargava ma rimaneva sempre una cosa tra amici, neanche Google sapeva dell'esistenza di questo sito. Da un punto di vista tecnologico, un punto di svolta fu quello di voler mettere a disposizione i "servizi" (cioè i componimenti e le curiosità) e di voler a tutti i costi rendere le pagine dinamiche. Per fare questo, installai sul mio portatile di casa un server web minimale open-source scritto in C che ho trovato su ALP, e mi implementai dei plug-in che appoggiandosi su dei file contenenti le curiosità e i componimenti (il mio database) restituivano la pagina html con la curiosità o componimento richiesto. Nel menu di sinistra del sito (che ai tempi, ripeto, era sullo spazio web di Wind) c'era un link all'indirizzo IP dinamico (ottenuto con dyndns) associato al mio portatile e quindi al mio web serverino (vecchi tempi!). Perchè tutto questo complicato sbattimento assurdo? Per imparare naturalmente. E' stato bello vedere come il tutto funzionava alla perfezione, ma i servizi, purtroppo, erano disponibili solo quando ero connesso io alla rete, e inoltre dovevo aggiornare l'indirizzo IP ogni volta che mi collegavo! La pagina del menu a sinistra si aggiornava ogni n secondi per vedere se ero on-line. Visto che mi connettevo con il modem 56k, i servizi erano disponibili poco più di un'ora al giorno (il tempo che mi bastava per bazzicare nei siti che volevo, tenendo in considerazione la tariffa oraria di connessione). In aggiunta, potevano essere disponibili in modo abbastanza casuale alla sera o alla mattina ma non in un'ora precisa nota a priori e quindi solo gli amici "fortunati" potevano usufruire dei servizi. Come diretta conseguenza di tutto questo e del fatto che non volevo spendere soldi, decisi di mettere il sito su altervista, rendere i servizi disponibili tutto il giorno e quindi impararmi il PHP. Vista la crescita inaspettata di visite da parte di persone esterne, si è deciso, con un po' di dispiacere, di togliere tutto ciò che riguardava noi in prima persona (le nostre foto, le esperienze vissute insieme e le cinture). Il sito non era più una cosa tra amici e basta.
Il perchè di Matrix, quindi, è legato alla nascita di questo sito e l'idea attuale è quella di mantenere il significato originario facendo emergere l'atmosfera di matrix a spruzzi nello sfondo dei testi nonchè in quello del sito stesso, anche se questa tendenza si affievolisce con il tempo perchè i funghi porcini stanno dominando sempre di più questo sito.

Ringraziamenti

Mi sembra giusto ringraziare tutti gli amici che in qualche modo mi hanno aiutato a rendere il sito così com'è. Primum ringrazio Benni (Benedetto), deinde, in ordine di apparizione, mi sento proprio di ringraziare il Taglia, Luca, la Nico, Cg, Okkiverdi, Nicola e il Bongio.

Jonatha   




© Jon, 2005